CORSI

CORSO MANEGGIO D'ARMI DA FUOCO

Il corso si tiene nelle date stabilite dal Presidente della Società di Tiro a Segno Sammarinese, a seconda delle pre-iscrizioni pervenute.

Per iscriversi al Corso maneggio armi bisogna bisogna compilare l'apposito modulo presso l'impianto durante gli orari d'apertura muniti della seguente documentazione:

- n°1 fototessere
- certificato medico di idoneità sportiva rilasciato dal proprio medico di base

Il corso viene tenuto nei giorni di sabato dalle ore 14.30 alle 17.30 e Domenica dalle 9 alle 12 nelle date stabilite, e prevede una parte teorica e una parte pratica presso gli stands di tiro a fuoco 25mt e 50mt.

Il costo del corso è di 10 euro + 40 euro per il tesseramento al Poligono di Acquaviva che comprende l'assicurazione. La tessera ha validità annuale. La tessera al poligono e il certificato di maneggio armi rilasciato dopo il corso, saranno documenti obbligatori per chi volesse chiedere il porto d'armi per uso sportivo, con validità di 6 anni, e rilasciato presso l'ufficio preposto della Gendarmeria di San Marino.



-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
CORSO D'AVVIAMENTO PER DISABILI

Con grande entusiasmo che la Federazione Tiro a Segno di San Marino sta organizzando presso i suoi campi all'aperto e sulle linee di tiro del poligono di Acquaviva corsi di avviamento al Tiro a segno per disabili. Il Tiro a segno è l'unico sport in Italia nel quale i diversamente abili che lo vogliano partecipano a qualsiasi gara di calendario. Nel Tiro a segno un paraplegico non è disabile, anzi di solito è molto abile e può essere molto di aiuto nella fase post-acuta, in quanto aiuta a trovare l'equilibrio sulla carrozzina, a ritrovare fiducia in se stessi, ecc. Il tiro a segno è uno sport basato sulla precisione ed il controllo nel quale gli atleti usano pistole o carabine per sparare una serie di colpi verso un bersaglio fisso. Le gare di tiro a segno sono suddivise in due grandi specialità: carabina e pistola e prevedono 3 distanze: 10, 25 e 50 metri. Le regole di gara dipendono dall'arma, dalla distanza, dal bersaglio, dalla posizione di tiro e da altri fattori. L'obiettivo è quello di colpire con una serie di colpi, l'anello centrale del bersaglio che è suddiviso in 10 anelli concentrici con un punteggio a scalare da 1 a 10. Ogni gara prevede una fase di qualificazione ed una finale. Il punteggio ottenuto dall'atleta nella fase di qualificazione viene aggiunto a quello ottenuto nella finale. Vince l'atleta che ottiene il punteggio più alto al termine della gara. Questo sport può essere praticato da persone con disabilità fisica. Sono previste infatti competizioni in piedi e in posizione seduta.Il tiro a segno utilizza un sistema di classificazioni funzionali che consente agli atleti con differenti disabilità di competere con atleti con le medesime abilità. In funzione delle specifiche limitazioni (funzionalità del tronco, equilibrio da seduti, forza muscolare, mobilità degli arti superiori, ecc.) e delle abilità necessarie per sparare, gli atleti sono suddivisi in tre differenti classi: - SH1: Tiratori con pistola o carabina che non necessitano di supporto per il tiro; - SH2: Tiratori con carabina che non possiedono la capacità di sostenere il peso della carabina con le loro braccia e che pertanto richiedono un supporto per il tiro. Per ulteriori informazioni, consultare la locandina in allegato clicca qui. Vi aspettiamo numerosi!